Icona-email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Icona-Tumblr. Icona-YouTube
Fare Webserie WEBSERIEPLUS Web Series World Cup Netflix Heroes Reborn

Oral sex:tutto quello che avreste voluto sapere sul sesso...In una webserie

Venerdì, 10  febbraio 2017 

"Oral sex", una sketch comedy leggera e divertente che parla liberamente di sesso, programma per S.Valentino l'uscita della sua  seconda stagione.

C'è la coppia etero e romantica, la coppia bisessuale e depravata, l'amante lesbica e la femminista, il gay saggio e confidente, la donna divorziata e la ragazza dallo spirito libero. Tutti conoscono tutti, tutti parlano di sesso e si scambiano confidenze e consigli tra una festa, un viaggio in macchina, una passeggiata al parco e un tramonto sul mare. Questa è "Oral Sex".
Scritta, prodotta e diretta da Carlo Piscicelli, Angelo Zabaglio e Andrea Coffami, la webserie affronta i tabù sessuali con una semplicità disarmante, come se fosse una chiacchierata tra amici ai quali si chiede tranquillamente "ma tu squirti?". Ed è proprio da questo che sono partiti gli autori di questa sketch comedy: da una serie di dialoghi veri che hanno semplicemente  estrapolato dalla realtà, per metterli in bocca ai loro personaggi. Filo conduttore che lega gli episodi: il rapporto di coppia, i tabù sui generi e sugli orientamenti. Abbiamo inoltre, finalmente, lo sdoganamento dei luoghi comuni che troppo spesso affliggono la figura della lesbica, cosa raramente successa in Italia, attraverso una narrazione che mostra come l'essere lesbica non implichi strani approcci sessuali, ma che anche una coppia di donne faccia sesso per il piacere di farlo. La coppia lesbica della webserie è inoltre (meravigliosamente) politicamente scorretta e non si prende mai troppo sul serio: Clara (Natalia Giro) è una femminista con l’hobby di insultare la gente, mentre Giulia (Nicole Petrelli) si diverte a illudere i ragazzi che incontra in discoteca fingendosi disponibile, per poi andarsene sul più bello. In generale tutti, etero, gay, uomini, donne, sono messi sullo stesso piano, evitando la creazione delle solite macchiette. Tutti parlano liberamente e tutti parlano di sesso.


Come è facilmente intuibile, il titolo "Oral sex"  rimanda ovviamente al tema di fondo (il sesso), ma ha anche un duplice significato, perché nella webserie si parla di sesso ("Oral"), cioè se ne chiacchiera, se ne discute, senza tuttavia mai vederlo esplicitamente (se non raramente). Un po' come nella vita, no?  

La webserie si compone di quindici episodi della durata di 3 minuti circa l'uno. Sono episodi brevi, divertenti e piacevoli. Scritta, diretta e prodotta da Carlo Piscicelli, Angelo Zabaglio e Andrea Coffami, è interpretata da Emanuela Mascherini, Manuel Ricco, Samantha Silvestri, Daniel De Rossi, Natalia Giro, Nicole Petrelli, Bruno Lomasto, Monica Rodriguez e Alessandra Donadel.

Ora la notizia attesa: Oral Sex, datata 2014, dopo un discreto successo è pronta a tornare sui piccoli (spesso piccolissimi) schermi, con una seconda stagione composta da quattro nuove storie autoconclusive. Data di pubblicazione prevista: San Valentino
Momento giusto per parlare di origini della spagnoletta, gioie e dolori dell’urofilia e di quanto possa essere utile la tecnologia nei rapporti di coppia e tante altre cose che non vi anticipiamo... 
Torneranno i protagonisti con i loro interpreti, mentre la sceneggiatura e la regia sono affidate solo a Carlo Piscicelli e Angelo Zabaglio.
Per concludere vi consigliamo "Oral sex", perché in un certo senso è la prova che , come dice Woody Allen, «l’amore è la risposta, ma mentre aspettate la risposta, il sesso può suggerire delle ottime domande». 

Seguite "Oral sex" su Facebook e, in attesa della season II, se non l'avete ancora fatto, guardatevi la prima stagione!









commenti
Commenta con Facebook o Google Plus