Icona-email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Icona-Tumblr. Icona-YouTube
Fare Webserie WEBSERIEPLUS Web Series World Cup Netflix Heroes Reborn

Il Trittico: storie quotidiane di marchigianità in formato webseriale

Venerdì, 9 Settembre 2016

Il Trittico è la serie web che vi racconta la provincia marchigiana, i suoi personaggi e le sue stravaganze, con una naturalezza disarmante.



Probabilmente una webserie che fa la parodia dello stile di vita marchigiano non ve la sareste mai neppure sognata. E invece, perché il web è bello, esiste, e merita anche la nostra attenzione. Il Trittico - storia di un provincialotto cosmopolita, è infatti una serie web (anche se di web ha pochino, risultando una produzione più cinematografica) che racconta in maniera molto ironica gli stili di vita, gli stereotipi, i luoghi tipici delle Marche.
La serie, girata ovviamente tutta nelle Marche, principalmente a Fermo, è stata scritta e diretta da Mirko Bruzzesi, su un soggetto di Piero Massimo Macchini, che veste anche i panni del protagonista Piero, suo omonimo, eccentrico personaggio che incarna il "provincialotto cosmopolita" al centro delle vicende della serie. Quella messa in scena ne Il Trittico, è una carrellata di storie che solo chi ha vissuto lontano dalle metropoli può capire.


E così, situazioni che possono sembrare completamente assurde, risulteranno tremendamente familiari per chi ha passato gran parte del suo tempo in provincia. Ed è questo il punto di forza di questo prodotto: la naturalezza del racconto. Il Trittico restituisce uno spaccato della provincia marchigiana che, nonostante le numerose prese in giro, valorizza il territorio, la sua gente; una quotidiana familiarità assente nella frenetica vita metropolitana di tutti i giorni.

Chiaramente la conoscenza della "marchigianità" può aiutare nella comprensione di alcune situazioni, ma il prodotto finale è godibilissimo anche per tutti quelli che non hanno la minima idea di dove sia Fermo e che i suoi abitanti si chiamino fermani.

Le otto puntate di cui si compone la webserie sono già tutte disponibili online sul canale MarcheTube, dove tra l'altro potrete gustarvi tanti altri progetti legati alla comicità marchigiana e alla parodia dei suoi personaggi più famosi, come Cesare Paciotti, Giovanni Allevi o Iginio Straffi (il "papà" delle Winx).

Il consiglio è ovviamente quello di recuperarla, godervela e di non fermarvi all'aspetto puramente comico. Questa serie ha un qualcosa in più da offrire di una facile risata: ha un ritratto dell'Italia più vera, nel bene e nel male.


Federico Mulas,
World Wide Webserie
@Feda_3
commenti
Commenta con Facebook o Google Plus