Icona-email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Icona-Tumblr. Icona-YouTube
Fare Webserie WEBSERIEPLUS Web Series World Cup Netflix Heroes Reborn

In The Closet - La prima app webserie arriva da Palermo

Mercoledì, 04 maggio 2016

Arriva da Palermo la prima webserie italiana che passa in secondo piano rispetto al suo interessante metodo distributivo. In The Closet, infatti, è un app scaricabile da Google Play.

Non che la trama non abbia i suoi punti di interesse: cinque persone, tutte con un particolare segreto, si ritrovano nell'ufficio di un personaggio misterioso. L'uomo sembra tenerli in pugno grazie a delle prove di consapevolezza e, per restituirle, vuole da loro qualcosa in cambio, un piccolo favore.
Si diceva: non che la trama non sia interessante o il prodotto girato in maniera grossolana, ha anzi un piacevole montaggio basato su primi piani, dettagli e una regia sostanzialmente intima, soffocante... Ma tutto questo passa in secondo piano rispetto all'innovazione portata dal metodo distributivo scelto per la serie. Per In The Closet, infatti, è stata creata appositamente una applicazione scaricabile per smartphone.

L'idea è della ALPA Films di Palermo e il regista della webserie è Ninni Palma, già noto nel mondo webseriale per "Wrong Way". Assieme a Daniele Lupo, sceneggiatore, e Salvatore Allotta, lo sviluppatore, questi ragazzi di Palermo hanno deciso di riunire tutti i cinquanta mini-episodi da meno di due minuti ciascuno e metterli tutti in una app essenziale, ma ben strutturata. Facilmente scaricabile da Google Play, infatti, permette non solo la visione completa della webserie, ma anche l'accesso a playlist separate per ognuno dei cinque protagonisti. 


Oltre agli episodi, sull'app di In The Closet troverete anche le biografie, una sinossi della trama e i contatti dei creatori della serie. Un'idea senza dubbio innovativa, potenzialmente avanguardistica, ma ancora legata alla fruizione via Tubo (cliccando sugli episodi il sistema rimanda all'app di YouTube installata sul telefono). Tuttavia questo tipo di sistema distributivo potrebbe svilupparsi in un futuro terreno fertile per delle vere app series al 100%. Il vantaggio di questo sistema è sicuramente quello di permettere all'utente di sviluppare un senso di appartenenza grazie all'app, creando una sorta di "luogo privilegiato", in cui poter potenzialmente offrire di più rispetto a quanto è fruibile online.

Idee come In The Closet servono a fare da apri pista per il futuro e il successo è l'unica cosa che gli si può augurare. Quindi, scaricate l'app e fateci sapere cosa ne pensate di questa pionieristica app series.


commenti
Commenta con Facebook o Google Plus