Icona-email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Icona-Tumblr. Icona-YouTube
Fare Webserie WEBSERIEPLUS Web Series World Cup Netflix Heroes Reborn

Power to the future: realizza una webserie e vinci uno stage retribuito.

Martedì, 1 marzo 2016

Power to the future è il progetto del Festival della Tv e dei Nuovi Media  dedicato ai giovani tra i 18 e i 29 anni, chiamati a realizzare una webserie di 3 episodi per vincere uno stage retribuito in Vodafone e in Coop.


"Power to the future". Non poteva che intitolarsi così un progetto dedicato ai giovani, che sono il vero futuro a cui dare potere, credendo e supportando i loro modi innovativi di essere e creare.
Il progetto è promosso dall' Associazione Culturale "Fare Idee", che nel 2012 ha ideato e organizzato il Festival della TV e dei nuovi media di Dogliani, nella verde e storica cornice delle Langhe. L'Associazione, per l'edizione 2016 del Festival, propone un'opportunità a tutti i giovani tra i 18 e i 29 anni con il progetto "Power to the future". Di quale opportunità si tratta? Di uno stage retribuito in Vodafone e uno in Coop ai vincitori del bando "Power to the future", per il quale sarà necessario realizzare...una webserie!
I giovani autori dovranno presentare domanda entro il 30 marzo 2016 e produrre concretamente una webserie completa di 3 episodi da 3 minuti (titoli compresi), da caricare sul sito del progetto (www.powertothefuture.it) entro e non oltre il 15 aprile 2016
I temi su cui dovranno confrontarsi i creativi sono tre: il futuro e l’innovazione, la famiglia, l’essere e l’apparire. Tre tematiche vaste, attuali e importanti, che potranno essere liberamente interpretate dai giovani autori, al fine di valorizzare al meglio la creatività e l'espressione di ogni talento.
Questo progetto infatti, nato in collaborazione con Coop, Vodafone, DiscoveryItalia e Repubblica.it, è stato pensato, oltre che per dare un'opportunità lavorativa ai giovani, per dare piena libertà e valore alla creatività giovanile, che oggi comunica, sperimenta e si manifesta attraverso canali alternativi... Come lo sono le webserie. 

Di tutte le webserie che verranno presentate, soltanto sei saranno selezionate da una Giuria tecnica, composta da esperti del settore: Alessandra Comazzi – in veste di Presidente – critico televisivo de La Stampa; Silvia Fumarola, giornalista di Repubblica; Jacopo Chessa, direttore del Centro Nazionale del Cortometraggio; Silvia de Blasio, direttore Relazioni con i Media e Comunicazione Corporate di Vodafone Italia; Silvia Mastagni, responsabile Ufficio Stampa Coop; Laura Carafoli, Senior Vice President Content & Programming di Discovery Italia.

Le sei webserie finaliste verranno proiettate dal 5 all'8 maggio al Festival della Tv e dei Nuovi Media, dove il pubblico decreterà i tre finalisti, le cui webserie verranno trasmesse sui social di Repubblica.it e Dplay, il servizio Ott di Discovery Italia. 
Tornerà poi in campo la Giuria Tecnica che, tra i tre finalisti, decreterà il primo classificato, che vincerà lo stage di sei mesi presso la Direzione della Comunicazione di Vodafone a Milano, e il secondo arrivato sul podio, vincitore dello stage semestrale presso l'ufficio stampa di Coop a Roma.

Anche se spesso e volentieri, dietro a una webserie, c'è un regista "one man show" che ricopre più ruoli, potrebbe anche accadere che il progetto presentato per il bando, sia stato realizzato da un piccolo team. In quel caso, a chi andrebbe lo stage in premio? Solo all'ideatore, al responsabile del gruppo, colui che ha avuto l'idea di partecipare e ha dato il via ai motori, all'azione, alla webserie.



Sul sito ufficiale sono disponibili tutte le informazioni relative alla partecipazione, è scaricabile il bando ed è anche possibile, per i partecipanti, inviare il proprio video CV (non è obbligatorio ai fini della partecipazione, ma è una via in più per farsi conoscere), sfruttando un minuto per raccontarsi con un canale innovativo, che racchiude lo spirito dei giovani d'oggi, fatto di tanta creatività, spontaneità e condivisione. 

Il progetto è sicuramente un'opportunità per mettersi in gioco, mirando a ottenere visibilità per il proprio talento, contatti con gli addetti ai lavori e alcuni grandi professionisti del settore, nonché ovviamente mirando alla possibilità lavorativa presso due realtà forti e innovative per la comunicazione attraverso i nuovi media.
Quindi, creativi, autori e sceneggiatori webseriali, ora sta a voi; Power to your future!




Chiara Bressa,
World Wide Webserie / About Me
@Chiara Bressa
commenti
Commenta con Facebook o Google Plus