Icona-email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Icona-Tumblr. Icona-YouTube
Fare Webserie WEBSERIEPLUS Web Series World Cup Netflix Heroes Reborn

Cortinametraggio 2016: tutte le webserie vincitrici

Domenica, 20 marzo 2016

È terminata l'undicesima edizione del Cortinametraggio e tornano a casa vincitrici le webserie Rugagiuffa, Non c'è problema e Connessioni - 10 incontri
sentimentali.

Si sono spenti i riflettori sull'undicesima edizione del Cortinametraggio e, per la prima volta, l'abbiamo visto e vissuto da vicino anche noi.
È stato un festival fatto di neve e sole, di sbalzi di temperatura da -4 a +18 gradi, di grande ospitalità, di sport, di relax e di proiezioni in un cinema vecchio stile, dove il tempo sembrava essersi fermato, in totale contrasto con l'anima dei contenuti innovativi che venivano proiettati.

Una parata di star e grandi sponsor, ha affiancato e reso possibile quella che è stata più volte definita "l'edizione dei numeri da record", per l'elevata quantità di partecipanti e di ospiti presenti ogni sera nel corso della settimana.

E, in questa cornice soleggiata e nevosa, sono stati raccontati e premiati booktrailer, cortometraggi e, ovviamente, webserie. Il webseriale era in concorso al festival d'ampezzano con dieci fiere rappresentanti, cinque edite e cinque inedite. Le edite che si sono contese il titolo di migliore erano: Non c'è problema (di Luca Ravenna e Sebastiano Facco), Klondike (de La Buoncostume), 140 secondi (scritta e diretta da Valerio Bergesio), Connessioni - 10 incontri sentimentali (scritta da Enrico Audenino e Francesco Lagi, che ne firma anche la regia) e Lo Staggista (scritta e diretta da Stefano De Marco, Niccolò Falsetti, Alessandro Grespan e Carlo Tozzi). Per le inedite gareggiavano Rugagiuffa (seconda stagione , scritta da Silvio Franceschet - anche regista - Alessandra Quattrini e Alberto Valentini), I Guastafeste (scritta da Matteo Nicoletta, Francesco Marioni e Riccardo Antonaroli, che ne è anche il regista), We folk: vado in Abruzzo (scritta da Caterina Martucci, diretta da Serena Del Prete e Massimo Moca),  Il Trittico (scritta e diretta da Mirco Abruzzesi) e In the park (scritta e diretta da Francesco Colangelo).

And the winners are... Rugagiuffa come miglior webserie inedita, Connessioni come miglior webserie edita e Non c'è problema si è aggiudicato il premio Good Weird del partner Lenovo, per essere stata la webserie migliore in modo originale. A questi tre riconoscimenti, si aggiungono il Premio Speciale del SNGCI (Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici Italiani) sempre a Connessioni e una menzione speciale a Lo Staggista.

Da sinistra: Marco Paladini,
Silvio Franceschet e Alessandra Quattrini,
di Rugagiuffa, miglior webserie inedita.
Cortinametraggio 2016
Rugagiuffa è la miglior webserie inedita del Cortinametraggio 2016, ed è diventata un caso a Venezia e dintorni; questo gruppo di giovani racconta con lo strumento webseriale il capoluogo veneto dal punto di vista degli abitanti, ben lontano dal concetto di "cartolina turistica", o di "città dell'amore romantico", mostrando i comuni problemi della quotidianità veneziana. Nella seconda stagione, i tre amici veneziani (fieri di esserlo, ovviamente!), per problemi economici si ritrovano a dover ospitare una coinquilina "straniera", scontrandosi improvvisamente con il mondo esterno a Venezia. Riuscirà la coinquilina a farli uscire dal loro guscio fieramente veneto?

Francesco Lagi,
regista e sceneggiatore di Connessioni,
miglior webserie edita.
Cortinametraggio 2016
Di Connessioni - 10 incontri sentimentali, che il Cortinamentraggio ha premiato come miglior webserie edita - vi avevamo dato un assaggio in questo articolo del 30 ottobre n.d.a. - è un brillante affresco webseriale del nostro essere iperconnessi e di come la tecnologia abbia modificato diversi aspetti della nostra vita, tra cui soprattutto l'amore, il corteggiamento e il sesso. Ormai pare che la ricerca sul Web sia diventata la terza modalità di ricerca del partner più diffusa, accelerando da un lato l'instaurazione di un rapporto di intimità, ma aumentando dall'altro il rischio di ingannare ed essere ingannati dalle maschere costruite e concesse dai social network...

Luca Ravenna, regista,
sceneggiatore e attore
di Non c'è problema,
Premio Good Weird
di Lenovo.
Cortinametraggio 2016
Non c'è problema, premiata da Lenovo come webserie migliore in modo originale, ve l'avevamo raccontata sempre in quell' articolo del 30 ottobre, ed è l'ironica storia di Luca, ventisettenne milanese stanziato nella "Capitalissima", e delle sue paure...O meglio delle sue 9 paure e della sua fobia. Ognuna di queste viene indagata in un episodio in maniera schietta e intelligente (paradossalmente senza paura), passando dalla paura di non essere il migliore e quella della morte, fino ad arrivare al timore della discriminazione razziale, toccando anche la paura di assumersi responsabilità e di crescere, di affrontare le relazioni. Non c'è problema ironizza su una generazione insicura, autoironica e molto provata da una società che, tuttavia, non gli impedisce di dire che "non c'è problema".

La manifestazione ha visto anche l'assegnazione del Premio Rai Cultura per la comunicazione tramite booktrailer (diretto da Valeria Cozzarini) del libro "Io non voglio fallire", il Premio Rai Cultura per la qualità cinematografica al booktrailer "Pornokiller" (diretto da Nicola Nocella ed Enzo Piglionica) e la menzione speciale al booktrailer di "Parole Sprecate" (diretto da Mattia Ceron). Tra i riconoscimenti per i cortometraggi, vi segnaliamo che il premio Franz Kraler per il miglior corto è andato a "Bellissima" (di Alessandro Capitani), il premio Rai Cinema Channel è stato assegnato a "Giro di Giostra" (di Massimiliano Davoli) e il Premio ANEC-FICE, per la distribuzione in 450 sale d'essai è andato a “Il potere dell’oro rosso (di Davide Minnella). Per la lista completa dei premi assegnati ai cortometraggi, vi rimandiamo al comunicato stampa ufficiale e...
Stay tuned! Perché vi parleremo ancora delle webserie in concorso al Cortinametraggio 2016!

Chiara Bressa,
World Wide Webserie / About Me
@Chiara Bressa
commenti
Commenta con Facebook o Google Plus