Icona-email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Icona-Tumblr. Icona-YouTube
Fare Webserie WEBSERIEPLUS Web Series World Cup Netflix Heroes Reborn

Terza stagione di G&T: finanziamola con il crowdfunding


Lunedì, 20 luglio 2015

È agli sgoccioli la campagna Kickstarter per finanziare la terza stagione di G&T, la seguitissima webserie italiana a tematica omosessuale. Verranno raggiunti i 90 mila euro necessari a far proseguire la storia di Giulio e Tommaso?


Webserie e crowdfunding; un connubio ormai non insolito, che anzi rappresenta il matrimonio ideale tra le produzioni indipendenti, così dette "dal basso", e il finanziamento definito sempre "dal basso", proveniente dalla folla, dai fan, dal web. Sono sempre di più le webserie che richiedono il finanziamento "della folla" e, tra quelle di questa caldissima estate 2015, troviamo anche G&T, la nota e seguitissima webserie omosessuale italiana, che ha visto il finale della seconda stagione a novembre 2014.
Nel corso delle due stagioni, G&T «ha raggiunto su Youtube 44 milioni di visualizzazioni in tutto il mondo (giugno 2015), ricevendo la menzione come "Webserie gay dell'anno 2014" dai siti a tematica omosessuale (n.d.r.), MySoCalledGayLife.co.uk e GayAsUs.com, e venendo inserita nella lista delle 25 serie a tematica lgbt più interessanti dell’anno di OUT Magazine».
Il successo delle prime due stagioni, che hanno conquistato il cuore dei fan, è stato ottenuto solo grazie alla passione, al lavoro di una squadra solida e ad una organizzata autoproduzione; ogni fase, dalla pre-produzione, al set, alla post-produzione, contando anche tutta l'operazione di comunicazione e promozione, sono state totalmente autofinanziate. Scritta e diretta da Francesco D'Alessio e Matteo Rocchi, che interpretano anche i protagonisti Giulio e Tommaso, la webserie nel corso delle due stagioni è cresciuta, così come sono cresciuti i personaggi, divenendo più maturi, complessi e portando la trama a essere più elaborata, intricata, e amata dai fan, che si sono affezionati ai personaggi e alle loro vicende.
«La forza di una serie, è quella di farti affezionare alle vicende di questi personaggi, a queste persone che ti trovi davanti» (Matteo Rocchi) ed è così anche per una webserie; il bello della serialità è proprio quello di poter vivere le vicende dei personaggi di episodio in episodio, di puntata in puntata, vedendoli crescere e crescendo con loro, stupendosi, lasciandosi coinvolgere, commuovendosi, arrabbiandosi e ridendo insieme a loro.
«Fin dalla prima stagione, i nostri personaggi sono cresciuti tantissimo e, nella terza stagione, noi vorremmo che crescessero ancora di più, che raccontassero, che vi raccontassero, delle nuove storie. E soprattutto che sorprendano. Perché è un po' così che va nella vita alla fine. La vita ci sorprende in continuazione, come ha sorpreso noi all'inizio. Non immaginavamo minimamente tutto questo e ora sono qui davanti a una telecamera a chiedervi di aiutarci per riuscire a realizzare la terza stagione» (Francesco D'Alessio).

Quindi, per poter realizzare una terza stagione fatta come si deve, che permetta un'ulteriore crescita dei personaggi e che consenta di proseguire la narrazione da dove è stata lasciata e poterla sviluppare come serve, sono necessari fondi che gli autori non hanno, e che non arriveranno mai dalle istituzioni. Perciò, "per riuscire a realizzare una terza stagione, ora noi chiediamo un aiuto a voi" dice Francesco D'Alessio nel video di presentazione della campagna Kickstarter, lanciata il 30 giugno e che terminerà tra pochi giorni, esattamente il 30 luglio.

Le ricompense per i sostenitori, come per tutte le campagne Kickstarter, variano a seconda del contributo, andando dai ringraziamenti nei titoli di coda, ai DVD, alle t-shirt, fino ad arrivare alle anteprime esclusive via dicendo.

I fondi raccolti, verrebbero usati per finanziare totalmente diversi aspetti di realizzazione della webserie, a partire dalla promozione perché, "una buona promozione è fondamentale per la buona riuscita di un progetto". Con i fondi verrebbero inoltre realizzati merchandising, serate ed eventi con la presenza del cast, attutate operazioni di viral marketing, realizzati banner sui maggiori siti a tematica omosessuale, e la serie potrebbe venire iscritta ai diversi festival esistenti per webserie e per contenuti lgbt. Verrebbero poi acquistate attrezzature più valide, fornito un servizio di catering durante le riprese e rimborsati i viaggi di cast e troupe. Ogni centesimo raccolto verrebbe dunque usato interamente per la realizzazione di una terza stagione di qualità ancora più elevata e in linea con le aspettative dei fan.

Al momento sono stati raccolti poco più 20 mila euro, probabilmente una somma mai raggiunta da altre webserie italiane mediante il crowdfunding, ma il traguardo dei 90 mila è ancora lontano e i giorni rimanenti sono pochi. Se la campagna non dovesse andare a buon fine, cioè se il budget richiesto non venisse raggiunto, Kickstarter restituirà tutti i soldi ai donatori e non ci sarà una terza stagione di G&T. Perciò, ogni piccolo contributo ha un valore incommensurabile e tutti possono diventare parte fondamentale di questo progetto. La forza del Web sta anche nella possibilità di unire le forze, abbattere le barriere e riuscire a realizzare qualcosa che, senza il Web, non sarebbe mai potuto esistere.

Se volete dare anche voi un contributo per realizzare la terza stagione di G&T, visitate il link:

Vi lasciamo al video della campagna. Per il momento è tutto, ma stay tuned.







G&T la trovate su FacebookTwitter e tutti gli episodi sono sul canale Youtube ufficiale


Chiara Bressa,




commenti
Commenta con Facebook o Google Plus