Icona-email Icona-facebook Icona-twitter Icona-google+ Icona-Tumblr. Icona-YouTube
Fare Webserie WEBSERIEPLUS Web Series World Cup Netflix Heroes Reborn

Lunedì, 3 febbraio 2014




Nuovo webisodio
di Quei Bravi Tamarri:
arrivano gli sfasciati...

E come vi avevamo anticipato ieri, è online l'episodio #3 di Quei Bravi Tamarri. Questa è una puntata cruciale della webserie tamarra ideata da Nicolò Piccione con alcuni suoi compagni di studio dell'Università IULM di Milano.
Perché è cruciale? Perché è in questo webisodio che verrà finalmente presentato il nemico del professor Lafuzzu, che ormai abbiamo imparato a conoscere e che sappiamo essere il docente del corso di laurea in Tamarrologia all'università di Stili e Tendenze, nonché unico premio Nobel di Tamarrologia. Chi è questo fantomatico il nemico? Si chiama Bob Accollativo ed è il professore del rivale corso di Sfasciume.


Chi segue la webserie e ha letto l'intervista che quest'estate abbiamo fatto al suo regista, sa bene che tamarri e sfasciati sono rivali da sempre; "gli anni Settanta contro gli anni Novanta, l'eccentrico, eccessivo e volgare, contro l'hippie, sinistroide e intellettualoide. Due mondi, due filosofie giovanili così apparentemente distanti e opposte, ma in fondo con tanti punti in comune, si incontrano e si scontrano".
Da questo terzo webisodio, lo scontro ha concretamente inizio: Bob Accollativo farà di tutto per sottrarre studenti al corso di Tamarrologia e per portarli a frequentare il suo corso di Sfasciume. Gli studenti possono infatti frequentare entrambi i corsi, ma sostenere l'esame solo per uno... Potranno scegliere di appartenere a un solo schieramento: tamarro o sfasciato.

Dante, Jessica, Ivo, Gerardo, Giampambrogio e Pamela resteranno affascinati dalla cultura sfasciata o rimarranno fedeli al prof. Lafuzzu?

Per scoprirlo guardate l'episodio qui sotto ;)


Chiara,




Quei Bravi Tamarri #ep 3:
Quei Bravi Sfasciati


Quei Bravi Tamarri è una webserie ideata da Nicolò Piccione,
vincitrice del premio Miglior Colonna Sonora
al Campi Flegrei Web Series Fest 2013
e selezionata ufficialmente al Rome Web Awards 2014.




commenti
Commenta con Facebook o Google Plus